Composizione - comite255

composition title

Composizione

Composition

Gli attuali membri del comitato

Il comitato è composto da sette personalità scelte tra ex membri della Corte di giustizia e del Tribunale dell’Unione europea, membri dei massimi organi giurisdizionali nazionali e giuristi di notoria competenza, uno dei quali è proposto dal Parlamento europeo.

I membri del comitato sono designati per un periodo di quattro anni dal Consiglio, su iniziativa del presidente della Corte di giustizia.

Il comitato è attualmente composto da Allan Rosas (presidente del comitato), Frank Clarke, Julia Laffranque, Maria Eugénia Martins de Nazaré Ribeiro, Barbara Pořízková, Silvana Sciarra e Vassilios Skouris (membri del comitato), nominati con decisione (UE) 2021/2232 del Consiglio, del 14 dicembre 2021, relativa alla designazione dei membri del comitato previsto all'articolo 255 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea. Il mandato del comitato nella sua composizione attuale va dal 1º marzo 2022 al 28 febbraio 2026.

[ Si vedano anche le composizioni del comitato dal 2010]

 

 

Aggregatore Risorse

Allan Rosas

Nato nel 1948; dottore in giurisprudenza all'Università di Turku (Finlandia); docente di diritto presso l'Università di Turku (1978-1981) e presso l'Åbo Akademi (Turku/Åbo) (1981-1996); direttore dell'Istituto dei diritti dell'uomo della medesima accademia (1985-1995); rappresentante del governo finlandese in qualità di membro o di consigliere delle delegazioni finlandesi in varie conferenze e riunioni internazionali; membro ed esperto presso commissioni giuridiche governative o parlamentari in Finlandia, nonché presso le Nazioni Unite, l'Unesco, l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e il Consiglio d'Europa (1977-1995); direttore e consigliere giuridico principale presso il servizio giuridico della Commissione europea, incaricato delle relazioni esterne (1995-2001); direttore generale aggiunto del servizio giuridico della Commissione europea (2001-2002); giudice alla Corte di giustizia (2002-2019); professore ospite presso il Collegio d'Europa, l'Università di Gand e l'Università di Helsinki, senior fellow presso l'Università di Turku; membro dal 2019 del comitato etico indipendente della Commissione europea.

Frank Clarke

Nato nel 1951; laurea in matematica ed economia all'University College, Dublino (1972); barrister, King's Inns, Dublino (1973); Junior Counsel (1973-1985); Senior Counsel (1985-2004); professore al King's Inns (1978-1995); presidente dell'ordine forense (1993-1995); Bencher of King's Inns (1995); membro del Consiglio dell'International Bar Association (1997-2004), copresidente del Forum for Barristers and Advocates (1998-2002); presidente del consiglio del King's Inns (1999-2004); giudice all'Alta Corte (2004-2012); presidente della commissione referendaria per il secondo referendum sul Trattato di Lisbona (2009); giudice-docente al Griffith College, Dublino (dal 2010); professore associato, Trinity College, Dublino (dal 2012); professore associato, University College, Cork (dal 2013); riconoscimento onorario al merito da parte del Griffith College (2017); giudice alla Corte suprema (2012-2017); Chief Justice (2017-2021); Pro-Cancelliere dell'Università di Dublino e presidente della Law Reform Commission (dal 2022); membro del comitato previsto dall'articolo 255 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea dal marzo 2018.

Julia Laffranque

Nata nel 1974; studi di giurisprudenza: Università di Amburgo (Germania), Università di Tartu (Estonia); Master of Laws, LL.M (Magistra legum), Westfälische Wilhelms-Universität, Münster (Germania); studi post-laurea: Università di Kiel (Germania), Istituto universitario europeo (Firenze, Italia); dottorato in giurisprudenza, Università di Tartu (Estonia); esperta di diritto dell'Unione europea, responsabile della divisione Diritto dell'Unione europea e relazioni esterne e segretaria generale aggiunta del ministero della Giustizia (Estonia) (1996-2004); distacchi presso il servizio giuridico della Commissione europea, i ministeri della Giustizia di Francia e Svezia, il Consiglio di Stato francese e il tribunale amministrativo federale tedesco; lecturer e assistant professor di diritto europeo presso varie università (1999-2010); docente di diritto europeo presso l'Università di Tartu (2011-2016), dal 2016 visiting professor; giudice della Corte suprema dell'Estonia (2004-2011 e 2020); membro della Corte permanente di arbitrato (2011-2016); giudice presso la Corte europea dei diritti dell'uomo (2011-2020); vicedirettrice dell'Accademia di diritto europeo (ERA) (2021); presidente della Federazione internazionale per il diritto europeo (FIDE) (2010-2021), presidente del Consiglio consultivo dei giudici europei (CCJE) del Consiglio d'Europa (2008-2010), membro del comitato scientifico dell'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali (FRA).

Maria Eugénia Martins De Nazaré Ribeiro

Nata nel 1956; studi di diritto a Lisbona, Bruxelles e Strasburgo; advogada in Portogallo (1982-1984) e a Bruxelles (1984-1986); libera ricercatrice presso l’Istituto di studi europei dell’Università libera di Bruxelles (1984-1985); referendaria del giudice portoghese alla Corte di giustizia, sig. Moitinho de Almeida (1986-2000), successivamente del presidente del Tribunale di primo grado, sig. Vesterdorf (2000-2003); giudice al Tribunale dell’Unione europea (2003-2016), presidente di Sezione (2007-2010 e 2013-2016); presidente del comitato «Regolamento di procedura» del Tribunale (2013-2016); membro del comitato previsto all’articolo 255 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea da marzo 2018.

Barbara Pořízková

Nata nel 1968; laurea in giurisprudenza presso l'Università Masaryk di Brno (2000); responsabile delle finanze pubbliche presso la direzione Imposte di Brno (1993-2001); giureconsulto presso PricewaterhouseCoopers (2001-2006); giudice presso la Corte suprema amministrativa ceca dal 2006 e vicepresidente della Corte dal 2018, membro della grande sezione (dal 2013) e presidente della nona sezione (dal 2014); rappresentante regolare della Corte suprema amministrativa ceca presso l'Associazione dei Consigli di Stato e delle Corti supreme amministrative dell'UE (dal 2015); uditore giudiziario presso il Consiglio di Stato francese (2016); membro del comitato previsto all'articolo 255 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea dal marzo 2022.

Silvana Sciarra

Nata nel 1948; si è laureata presso l'Università di Bari; è stata Harkness Fellow presso l'UCLA e la Harvard Law School (1974-1976); ha insegnato all'Università di Siena, è stata Fulbright Fellow presso l'UCLA e visiting professor in diverse università (Warwick, Columbia Law School, Cambridge, Stoccolma, Lund, UCL, LUISS Roma); ha ricoperto la cattedra di diritto del lavoro e diritto sociale europeo (1994-2003) presso l'Istituto universitario europeo; ha ricoperto il ruolo di professore ordinario di diritto del lavoro e diritto sociale europeo presso l'Università di Firenze (1990-2014, in aspettativa mentre lavorava all'Istituto universitario europeo); ha ricevuto il dottorato di ricerca in legge honoris causa (2006) presso l'Università di Hasselt nel 2012; prima donna eletta dal Parlamento come giudice presso la Corte costituzionale italiana (dal 2014); è stata insignita dell'onorificenza "Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana" (2017) e del premio Hugo Sinzheimer (2015); membro dell'Istituto europeo di diritto; membro del comitato previsto all'articolo 255 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea dal marzo 2022.

Vassilios Skouris

Nato nel 1948; laurea in giurisprudenza presso l'Università libera di Berlino (1970), dottorato in giurisprudenza presso l'Università di Amburgo (1973); assistente e coordinatore della cattedra di procedura civile e diritto procedurale generale dell'Università di Amburgo (1972-1977); professore di diritto amministrativo presso l'Università Democritus di Tracia (1977-1980); professore di diritto pubblico presso l'Università di Bielefeld (1980-1982); professore ordinario di diritto pubblico all'Università Aristotele di Salonicco (1982-2015); giudice (1999-2015) e presidente (2003-2015) della Corte di giustizia dell'Unione europea; professore associato presso la Bucerius Law School ad Amburgo dal 2016; membro corrispondente dell'Accademia di Atene; Honorary Bencher della Honorable Society of Lincoln's Inn; presidente della camera giudiziaria del Comitato etico della FIFA; membro del comitato previsto all'articolo 255 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea dal marzo 2022.

Committee Footer web content element